SASSARI PER 3 GIORNI CAPITALE DELLA LOTTA AI TUMORI IN PIAZZA D’ITALIA IL FESTIVAL DELLA PREVENZIONE E INNOVAZIONE IN ONCOLOGIA

Sassari diventa capitale della lotta al cancro. Il capoluogo sardo ha ospitato per 3 giorni la tredicesima tappa della nuova edizione del “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia”. Un motorhome, cioè un pullman,  allestito dal 29 al 31 maggio in Piazza Italia, dove gli oncologi dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) hanno fornito consigli e informazioni sulla prevenzione, sull’innovazione terapeutica e sui progressi della ricerca in campo oncologico.  Ogni anno a Sassari sono stimate circa 2.390 nuove diagnosi di cancro (1.307 uomini e 1.082 donne). “Almeno il 40%, cioè 955 casi ogni anno, potrebbe essere evitato adottando alcune semplici regole – spiega Maria Giuseppina Sarobba, coordinatore AIOM Sardegna e Direttore Oncologia dell’Ospedale San Francesco di Nuoro -. L’obiettivo del progetto è trasmettere ai cittadini un messaggio fondamentale: contro il cancro si deve giocare d’anticipo. E lanciamo, sul modello dei festival della letteratura, il ‘Festival della prevenzione e innovazione in oncologia’ per spiegare agli italiani il nuovo corso dell’oncologia, che spazia dai corretti stili di vita, agli screening, alle armi innovative, fino al reinserimento nel mondo del lavoro. Serve però più impegno sugli stili di vita e sugli screening. Il cancro è infatti la patologia cronica che risente più fortemente delle misure di prevenzione”.

La manifestazione itinerante, resa possibile grazie al sostegno di Bristol-Myers Squibb, tocca 20 città con eventi che dureranno tre giorni. Le cinque neoplasie più frequenti a Sassari sono quelle della mammella (343 casi ogni anno nel periodo 2005-2009), seguita da colon-retto (298), polmone (261), prostata (224) e vescica (166).

“Gli abitanti della Sardegna – continua Giuseppina Sarobba – sembrano ignorare le regole della prevenzione (Report del sistema di sorveglianza PASSI 2014-2017): il 24,9% dei cittadini è sedentario (33,6% Italia), il 27,8% è in sovrappeso (31,7% Italia) e il 10,5% è obeso (10,7% Italia). E il 26,7% dei sardi fuma (26% Italia)”. “Il fumo di sigaretta è il principale fattore di rischio oncologico – afferma Daniele Farci, membro del Consiglio Direttivo nazionale AIOM e oncologo all’Ospedale Businco di Cagliari -. Più di centomila casi di tumore ogni anno in Italia sono dovuti proprio alle sigarette. Numeri che ricordano quelli di un’epidemia. L’85-90% di quelli al polmone, il 75% alla testa e collo (in particolare a laringe e faringe), il 25-30% al pancreas. Evidente l’impatto delle bionde anche nel cancro della vescica, uno dei più frequenti con il 50-65% dei casi riconducibili a questo vizio fra gli uomini e il 20-30% fra le donne. Il fumo inoltre aumenta del 50% la probabilità di sviluppare una neoplasia del rene e fino a 10 volte all’esofago”.

“Un ruolo importante nella prevenzione primaria è svolto anche dall’attività fisica – sottolinea Antonio Pazzola, Direttore Oncologia Medica dell’Ospedale di Sassari -. È dimostrato che il 20% del totale dei tumori è causato proprio dalla sedentarietà. I benefici del movimento sono evidenti e diversi studi hanno evidenziato la sua influenza su alcune delle neoplasie più frequenti: riduce del 12% il rischio di sviluppare il cancro al seno e del 44% al colon-retto. E un tumore alla mammella su 5 (il 23% del totale) si può prevenire in post-menopausa evitando il sovrappeso. Le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità consigliano circa 150 minuti a settimana, cioè 2 ore e mezza, di attività fisica aerobica, come camminare, correre, andare in bicicletta, a un ritmo moderato-intenso”.

“Il movimento fisico esercita effetti preventivi e terapeutici – continua Daniele Farci – e può essere paragonato a un farmaco che, opportunamente somministrato, previene gravi malattie come i tumori e ne impedisce lo sviluppo, garantendo considerevoli vantaggi sia ai cittadini che al sistema sanitario. Da qui l’importanza delle campagne di sensibilizzazione come questo Festival, fortemente voluto dal Direttivo Nazionale AIOM anche per il 2018”.

“In Italia nel 2017 sono stati stimati poco più di 369.000 nuovi casi di tumore – sottolinea Stefania Gori, Presidente nazionale AIOM e Direttore del Dipartimento Oncologico dell’Ospedale Sacro Cuore-Don Calabria di Negrar-Verona -. Oggi non possiamo più parlare di male incurabile perché accanto alle armi tradizionali (chirurgia, radioterapia e chemioterapia) abbiamo a disposizione terapie innovative molto efficaci come le terapie a bersaglio molecolare e l’immunoterapia che permettono di migliorare la sopravvivenza a lungo termine con una buona qualità di vita. Grazie alla diagnosi precoce e alle nuove armi, in Italia il 60% dei pazienti sconfigge la malattia. Il sistema sanitario deve saper rispondere alle esigenze di salute di questi cittadini, che spaziano dalla riabilitazione al ritorno alla vita attiva, agli affetti e al lavoro”.

A Sassari, durante il “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia”, grazie al coinvolgimento delle associazioni cittadine : Associazione di Oncoematologia “Mariangela Pinna” Onlus; A.N.D.O.S e Cuore di Donna ;che con la collaborazione dei volontari ,sono stati raccolti 620 sondaggi conoscitivi e distribuiti ai cittadini opuscoli sulle principali regole della prevenzione oncologica e sulle nuove armi in grado di sconfiggere la malattia o di migliorare la sopravvivenza in modo significativo.

Un ringraziamento a tutti i cittadini che hanno collaborato con la compilazione del questionario.

Share

Donazione di 10 poltrone per la chemioterapia

 Inaugurato il day hospital oncologico dell’Aou di Sassari lo scorso 19 gennaio al terzo piano della palazzina della clinica di Malattie infettive, in viale San Pietro. Il day hospital, che ha abbandonato i vecchi locali della palazzina della Clinica medica, ha ricevuto la donazione di dieci poltrone per i pazienti che devono sottoporsi alle sedute di chemioterapia da l’Associazione di Oncoematologia “Mariangela Pinna” Onlus, dai  Lions Club Sassari Monteoro e dalla Fidapa Sez. di Porto Torres e la Barcolana Turritana 2017. La cerimonia di inaugurazione si è svolta alla presenza del direttore generale dell’Aou di Sassari Antonio D’Urso, del direttore sanitario Nicolò Orrù e del direttore dell’unità operativa di Oncologia Antonio Pazzola, dell’assessore della Sanità Luigi Arru, del presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau e del sindaco di Sassari Nicola Sanna. Presenti anche i presidenti delle associazioni  Mariangela Pinna Onlus Antonio Contu,   Ersilia Fiori  della Fidapa  e il Past-President dei Lions Club Sassari Monteoro.

Share

AVVISO

Si informa che il 29 dicembre  sono stati rubati i gadget dell’Associazione: Braccialetti rossi di plastica con la scritta “I Colori della Vita” e Magnetini con il logo della stessa, si prega di non acquistarli da sconosciuti in quanto i suddetti gadget vengono distribuiti in Ospedale o in occasione di eventi organizzati dall’Associazione di Oncoematologia “Mariangela Pinna”Onlus

GRAZIE

Share

Sosteniamo le passioni con il Conad e L’Associazione di Oncematologia “Mariangela Pinna”

Sostienici anche tu, aderisci all’iniziativa.

Anche l’Associazione di Oncoematologia ” Mariangela Pinna” Onlus ha aderito all’iniziativa del Conad  SOSTENIAMO LE PASSIONI. Dal 3 novembre 2014 al 17 maggio 2015 puoi raccogliere  i punti cuore  accumulati nello scontrino ogni 10 euro di spesa sostenuta nei punti vendita Conad e donarli all’associazione.

Leggi tutto “Sosteniamo le passioni con il Conad e L’Associazione di Oncematologia “Mariangela Pinna””

Share

Premio Fontana di Rosello 2013 all’Associazione di Oncoematologia “M. Pinna”

Il 24 gennaio nell’Aula Magna dell’Università di Sassari sono stati assegnati i riconoscimenti della quattordicesima edizione del premio Fontana di Rosello, riconoscimento ideato  dalla Consulta del Volontariato e destinato alle onlus che operano nella provincia di Sassari e che si sono distinte nel corso dell’anno.

Leggi tutto “Premio Fontana di Rosello 2013 all’Associazione di Oncoematologia “M. Pinna””

Share

Progetti di Umanizzazione: dall’Ospedale al domicilio del malato

Incontro con la popolazione a Bono il 14 giugno 2013 al Cinema Teatro Rex ore 17,00

I Lions Club Goceano e l’Associazione di Oncoematologia “Mariangela Pinna” Onlus presenteranno a Bono il prossimo 14 giugno alle ore 17,00 al Cinema Teatro Rex  il Convegno-Spettacolo dal titolo: Progetti di Umanizzazione: dall’Ospedale al domicilio del malato.

Leggi tutto “Progetti di Umanizzazione: dall’Ospedale al domicilio del malato”

Share

Libretti Informativi

Con il 5xmille abbiamo potuto realizzare anche i libretti informativi su I Diritti in ambito previdenziale ed assistenziale del Paziente Oncologico sulla Psiconcologia Affrontare la malattia si può….Insieme e sulla Chemioterapia, Ormonoterapia e Terapia Biologica.

Grazie alla collaborazione dei medici dell’U.O.C. di Oncologia Medica dell’Ospedale Civile di Sassari, sono stati realizzati  i libretti informativi riguardanti:

I Diritti in ambito previdenziale ed assistenziale  del Paziente Oncologico  

Leggi tutto “Libretti Informativi”

Share

Donazione del Panathlon Club di Ozieri al Servizio di Oncologia del Presidio Ospedaliero di Ozieri


Nel corso di una breve cerimonia, il Panathlon Club di Ozieri ha consegnato al  Responsabile del  Servizio Oncologia del Presidio Ospedaliero di Ozieri Dott. Antonio Contu ed alla  Dr.ssa Valeria Sanna, una piccola biblioteca ed un sistema HI-FI, allestiti grazie al contributo dei Soci del Service-Club cittadino, che da tempo, ormai, segue con attenzione le iniziative portate avanti per il tramite
dell’Associazione di Oncoematologia Mariangela Pinna  apprezzando altresì il competente e speciale approccio ai malati.

Leggi tutto “Donazione del Panathlon Club di Ozieri al Servizio di Oncologia del Presidio Ospedaliero di Ozieri”

Share

LABORATORI DI BELLEZZA GRATUITI PER PAZIENTI ONCOLOGICHE A SASSARI

Il primo laboratorio di bellezza de La forza e il sorriso presso il Day Hospital dell’ospedale SS. Annunziata di Sassari (U.O.C. di Oncologia Medica)

L’Associazione La Forza e il Sorriso annuncia l’avvio del servizio gratuito di laboratori di bellezza a favore di donne in trattamento oncologico presso il Day Hospital dell’Ospedale Civile SS. Annunziata di Sassari (U.O.C. di Oncologia Medica) grazie all’Associazione di Oncoematologia “Mariangela Pinna” Onlus.

Leggi tutto “LABORATORI DI BELLEZZA GRATUITI PER PAZIENTI ONCOLOGICHE A SASSARI”

Share